12/04/12

Oggi Maroni proverà ad espellere Rosi Mauro e Chiellini


L'arbitro con la scopa in mano, Roberto Maroni, ha un gran lavoro da fare soprattutto perchè tantissima gente non ne vuol sentire di farsi pulire (o punire) a colpi di ramazza. Due persone sembra difficile da espellere in questo momento in Italia. Una è Rosi Mauro, vicepresidente del Senato, la cosiddetta Dama Nera o, forse, più gentilmente, la badante (in senso dispregiativo) di Umberto Bossi, quella che si è comportata come una truffaldina e circuendo l'incapace ha spillato al partito una enormità di soldi che oggi èanche difficile credere che ne esistessero così tanti.
L'altro da espellere è Chiellini, sì, proprio lui, il giocatore della Juve, quello che andò a piangere in Tv per un buffettino di Ibra ad un suo compagno di squadra e che anche ieri sera ha preso a calci e pugni tutti i giocatori della Lazio per affondare, in piena area Diakite e passare oltre senza nemmeno un rimbrotto, mai un giallo, figurarsi un rosso e ...tornare primi in classifica.
Davvero. Ieri sera ho visto la Juve. Stadio bellissimo, rimpianti grandissimi per Pirlo (ahimè!), Alex Del Piero superlativo, e poi situazioni particolari che sono in casa della Juve possono accadere. Maroni, pensaci tu!
Diavoletto Buono

4 commenti:

  1. SEI SOLO UN POVERO INVIDIOSO DI MERDA

    RispondiElimina
  2. Sei solo RIDICOLO

    RispondiElimina
  3. pensa a tutti i rigori regali alla squadra del bunga bunga; al tuffo carpiato di boateng (che, oltre a fruttarvi un ingiusto rigore non è stato neppure punito dal giudice sportivo: quando si dice "parità di trattamento").
    Togliti le fette di prosciutto che hai sugli occhi e chiedi informazioni (bandiera giù se attacca il milan) al tuo ristoratore che riceveva segretamente il "re" degli arbitri collina nel giorno di chiusura settimanale.

    RispondiElimina