30/05/12

Non sapete come pagare l'Imu? Nessun problema. Le sanzioni sono irrisorie


(da www.cgiamestre.com) Non è da escludere, vista la difficile situazione economica, che più di qualcuno non sarà in grado di pagare la prima rata dell’Imu, la cui scadenza, come sappiamo, è prevista entro il prossimo 18 giugno. Quali saranno le conseguenze economiche per queste persone ? La CGIA ha fatto un po’ di conti ed ha stabilito che le sanzioni, se il contribuente pagherà la prima rata dell’imposta entro un anno dalla scadenza (18 giungo 2013), saranno tutto sommato abbastanza irrisorie.


Infatti, per un proprietario di prima casa che non riuscirà a versare la prima rata di 50 euro (*) entro il prossimo 18 giugno, pagherà, tra interessi e sanzioni, 1,60 € aggiuntivi nel caso il pagamento avvenga entro il trentesimo giorno dalla scadenza (comprensivo delle predette sanzioni ed interessi). Oltre il trentesimo e fino ad un anno dal termine iniziale, la maggiorazione sarà di 3,13 euro.

Oltre questo termine, il contribuente non avrà più la possibilità di porre rimedio alla sua dimenticanza o impossibilità economica e l’Ente locale provvederà a chiedergli il pagamento con la sanzione piena. Pertanto, gli interessi potranno variare da Comune a Comune in quanto la normativa prevede che questi ultimi hanno la possibilità di aumentarne la misura rispetto il tasso legale nel limite di tre punti percentuali.

“Vogliamo essere chiari – dichiara Giuseppe Bortolussi segretario della CGIA di Mestre – con questa analisi non è assolutamente nostra intenzione invitare i proprietari di abitazioni a non pagare l’imposta. Tuttavia, crediamo sia giusto che i contribuenti siano a conoscenza di cosa potrebbero andare incontro nel caso non riuscissero a pagare l’IMU entro la scadenza stabilita per legge”.
(*) nel caso preso in analisi si considera un proprietario di una abitazione con una rendita catastale di 430 euro e con un garage avente una rendita pari a 91 euro che, come prima rata, pagherà 50 euro. Infatti, la sua IMU complessiva sarà di 150 euro. Chiaramente questo contribuente ha deciso di versare l’imposta in tre rate.

3 commenti:

  1. Paolo Metropolitano30 maggio 2012 16:18

    Irrisorie? per chi non è in grado (non per i soliti furbi) non mi sembrano poi così irrisorie! per ogni 50 euro non versati da 1,60 a 3,13 euro.... complimenti!

    RispondiElimina
  2. Su quattrocento euro di Imu vengono 12 euro con il massimo degli interessi. Nessuno diventa povero per 12 euro...

    RispondiElimina
  3. Paolo Metropolitano30 maggio 2012 17:47

    E' vero, chi riesce ad arrivare a fine mese probabilmente non si accorgerà nemmeno di non avere 12 euro! Ma forse a Lei sfugge che ci sono famiglie, se non mi crede la invito a visitare un centro caritas insieme a me, che non riescono ad arrivare a fine mese? sa che ci sono famiglie che sono passate da una situazione di normalità ad una di indigenza e che, sempre dignitosamente, l'ultima settimana del mese si recano ai centri caritas per avere un pò di pasta da mettere in tavola?
    Sono felice per Lei perchè non si trova in quella situazione, ma non la invidio se afferma che 12 euro non sono nulla!
    Cordialmente.

    RispondiElimina