10/01/12

"La bellezza è statica la sensualità è dinamica"




Non ho mai reputato nessuna donna bella.A dirla tutta,neanche nessun uomo.Mi spiego:le donne esulano dal mio campo di attrazione,quindi non mi soffermo a formulare un giudizio sul loro aspetto.Gli uomini mi piacciono ma già è faticoso occuparsi di uno,della famiglia,figurarsi se andrei a guardarne degli altri.Ma anche in passato,nei periodi di singletudine,o restavo folgorata da qualcuno per le ragioni più svariate o non è che perdevo tempo a valutare se fosse bello o meno.Dell'elemento maschio ho sempre guardato statura,occhi e labbra.La statura perché da piccoletta quelli alti mi hanno sempre dato una percezione di protezione;gli occhi,preferendoli chiari e le labbra,che amo carnose,perché io sono scura e ho lineamenti decisi,quindi,forse per compensazione,mi sono sempre istintivamente orientata verso tipi più delicati.Fatta questa premessa,voglio parlare di noi donne,del rapporto con lo specchio,di difetti.Partendo dal fatto che io mi piaccio molto,forse troppo,starei a guardarmi per delle ore,nonostante non curi particolarmente abbigliamento,pettinatura,non mi trucco quasi mai.Per me è importante sentirmi pulita,fare 3-4 volte la settimana quei tre quarti d'ora di movimento per mantenere un pò la tonicità,azzeccare gli abbinamenti di colore tra le pantacalze e la dolcevita e avere capelli poco impegnativi:non farei mai un taglio tutto scalato,una frangia particolare che dopo il lavaggio richiederebbero una piega accurata.Da sempre li porto lunghi dalle spalle in giù e alla Monna Lisa,sono pratici e femminili,posso tenerli sciolti o legati.Faccio da sola la manicure,odio le pellicine e le unghie non curate,ma in genere evito lo smalto,perché si"sbicca"facilmente e non ho la pazienza di stargli dietro.Comincio ad avere delle rughette al contorno occhi,il seno avvizzito dall'allattamento ma è un fatto naturale,come me.E'un mio fermo punto di vista ma voglio piacere per la mia naturalezza.Se fossi una di quelle tutte patinate,mi sentirei di ingannare un uomo:tolto lo stucco,che resta?Invece,io sono sempre così.Ammetto di avere la fortuna di essere magra e proporzionata,ma è vero anche che non tutti i ragazzi che ho conosciuto lo abbiano apprezzato.Ci sono quelli convinti che sia meglio un chilo in più che uno in meno.Poi,per carità,i fighetti,i palestrati,si dirigeranno sempre su donne come loro,se sono così narcisi,la femmina dovrà essere un elemento ulteriore di vanto,quindi,se si incarna una tipologia diversa di donna,non ha senso a priori prendersi una cotta per loro.Faccio un esempio:una volta venni invitata a cena da un Gabriel Garko con qualche centimetro di statura in meno,bello,fisico e abbigliamento molto curati.Davanti al banchetto di pesce,io mangiavo e mangiavo e quello lasciava tutto nel piatto.Beh,uno così merita una sola uscita,pò esse bello quanto je pare!Però,gli uomini normali,e tra di loro ce ne sono di carini e intelligenti,possono innamorarsi di qualsiasi donna,a patto non che sia bella,ma che mandi di sé un messaggio positivo.Una donna che si vive bene,trasuderà bellezza,che sia bassa o alta,un'acciuga o in carne.Però il messaggio positivo dev'essere vero.Chi finge,non otterrà risultato.Ecco,ho sempre trovato oscene donne che parlano molto,senza cognizione di causa,solo per farsi vedere,donne che cercano l'attenzione maschile,che civettano.Piacciono ma chissà perchè,restano single a lungo.Io taccio poi sono sempre finita a dialogare coi ragazzi di quasi tutto quello che interessa a loro,perché ho un cervello più maschile.A otto anni ho imparato la differenza tra il gioco a zona e la marcatura a uomo nel calcio,a 19 sapevo quanti differenti tipi di società ci sono....non è vero che il sesso"forte"sceglie sempre le oche.Gli uomini stupidi si,ma ce ne sono anche di non stupidi,sta a noi,al nostro modo di porci,tirare fuori il meglio di loro,perché i maschietti sono per natura un pò più imbranati.E ora spiego il mio motto"la bellezza è statica la sensualità è dinamica".La bellezza è qualcosa da guardare,ma uno mica nasce per tenere lo sguardo sempre fisso su una cosa!La sensualità,invece,è un insieme di gesti,di modi di pensare,di comunicatività insomma,e la comunicatività è qualcosa di sempre nuovo,di fluido,qualcosa da scoprire,qualcosa che coinvolge tutti i sensi.E'emissione e ricezione,scambio continuo,ecco perché è dinamica.Io non sono bella,eppure passerei ore a guardarmi,mi piaccio da matti!




3 commenti:

  1. mi sono quasi emozionata leggendo! sono delle parole meravigliose che condivido in pieno...

    RispondiElimina
  2. ih ih ih grande Fra. Tolto lo stucco che resta?

    RispondiElimina
  3. leggo l'articolo dalla pagina fb di Giorgio Gilbertini. Sono COMPLETAMENTE d'accordo.. e lo condivido ! Saluti Bibbi

    RispondiElimina